Un Restyling per l’Oncologia

Home » Un Restyling per l’Oncologia
Un Restyling per l’Oncologia

Un Restyling per l’Oncologia

Il 21 novembre scorso è stato inaugurato il Day Hospital Oncologico di Camposampiero alla luce del grande lavoro di restyling finanziato dalla nostra Fondazione. Per raccontarvi cosa è stato fatto, riportiamo l’articolo pubblicato su Il Mattino di Padova del 21/11/2023 e alleghiamo alcune tra le foto più significative.

[Il Mattino di Padova, 21/11/2023]

Apre il day hospital oncologico rinnovato da “Altre Parole”

L’estetica, la bellezza e il design a servizio della cura del cancro. Viene inaugurato oggi alle 13.30 il rinnovato day hospital oncologico di Camposampiero, che ha avuto l’opportunità di un’opera di restyling sovvenzionata dalla Fondazione Altre Parole, da anni impegnata nell’umanizzazione delle cure e nella ricerca di un benessere psicologico pure in una tra le sfide più drammatiche.

Il verde e la luce: la riqualificazione estetico-funzionale di numerosi ambienti del reparto è passata attraverso l’inserimento di elementi naturalistici e la scelta di materiali , forme e colori adatti a rendere l’ambiente del reparto maggiormente confortevole e familiare. “L’opera”, spiega il presidente della Fondazione, Fernando Gaion, “si inserisce nel più ampio panorama dell’architettura dei luoghi di cura, progetto che portiamo avanti grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Padova, con le aziende costruttrici e con i singoli professionisti, tra cui ingegneri, architetti e designer”.

Obiettivo del progetto è far sì che i luoghi di cura diventino promotori di benessere, sia per gli utenti che per il personale sanitario e amministrativo. Fondamentale è stata la collaborazione fra diversi attori: la direzione medica del presidio ospedaliero, con la direttrice Milva Marchiori, l’ufficio tecnico dell’ospedale, il primario Teodoro Sava e la coordinatrice infermieristica Morena Cagnin; a curare ogni dettaglio è stata Arianna Carron, della Carron di San Zenone degli Ezzelini, interior designer che ha seguito il progetto in collaborazione con l’azienda Serato-Sistemi di Arredo di Castelfranco Veneto, che si è occupata della co-progettazione e fornitura dei materiali.

La Fondazione desidera ringraziare la Direzione Medica e gli Uffici Tecnici d’ospedale, il reparto di Oncologia e tutte le figure che hanno contribuito a ideare e realizzare questo cambiamento.  Ringraziamo anche la redazione de Il Mattino per l’articolo a noi dedicato.

Condividi:

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x